23 Luglio 2019
[]

news
percorso: Home > news > Normativa


da gennaio 2015 fatturazione elettronica anche tra aziende private

01-12-2014 13:34 - Normativa
Da gennaio 2015 - fatturazione elettronica tra aziende private
Da gennaio 2015 - fatturazione elettronica tra aziende private
"Entro gennaio 2015 sarà emanato il decreto sulla fatturazione elettronica tra privati". A dichiararlo, Luigi Casero, Viceministro dell´Economia, intervenuto ad un Convegno dell´ordine dei Commercialisti a Milano.

L´estensione dell´obbligo di fatturazione elettronica, insieme alla trasmissione telematica dei corrispettivi e all´ampliamento del meccanismo del reverse charge sarebbero, infatti, le misure attualmente allo studio del Governo, nell´ambito dell´attuazione della Delega fiscale, per contrastare con maggiore efficacia l´evasione fiscale.

Il decreto per l´estensione dell´obbligo di fatturazione elettronica tra privati, già atteso per settembre 2014, verrà emanato entro dicembre 2014, dichiara il viceministro Casero, al più tardi gennaio 2015.

La fatturazione obbligatoria tra privati permetterà di completare il processo virtuoso avviato il 6 giugno con l´entrata in vigore dell´obbligo di fatturazione elettronica per la Pubblica Amministrazione, e una volta a regime, apporterà benefici reali e incentivanti alle aziende, tra cui: minori controlli fiscali, minori obblighi di presentazione di documentazione contabile, velocizzazione dei pagamenti.


La fatturazione elettronica è, quindi, quasi realtà per tutte le aziende italiane.

Al di là dei benefici in termini di controllo e lotta all´evasione, la digitalizzazione dei documenti aziendali permette un miglioramento delle attività e un risparmio valutato in 16 miliardi di Euro a livello di Sistema-Paese per la sola piena adozione delle tipologie di documento elettronico già regolamentate dalla corrente normativa (fatturazione elettronica, archiviazione e conservazione sostitutiva, cedolino elettronico, Posta Elettronica Certificata) e di quelle previste dal Codice dell´Amministrazione Digitale.

In attesa del decreto, comincia il countdown per il secondo scaglione di Pubbliche Amministrazioni che dal 31 marzo dovranno accettare solo fatture in formato elettronico.
Oltre 10 mila enti pubblici locali e tutte le aziende private che forniscono loro beni o servizi saranno interessati dal nuovo obbligo.

Riportiamo alcuni degli articoli scritti in seguito alle recenti dichiarazioni dell´On. Luigi Casero, indicata in apertura:
E-fattura, Casero entro Gennaio il decreto che norma i rapporti tra privati (CorriereComunicazioni)
Fattura elettronica anche tra i privati: Il decreto entro Gennaio (Digithera)
Scontrino fiscale, bonus ai commercianti (Corriere)
Governo, incentivi in vista per le fatture elettroniche tra aziende private(Ict4Executive)
Fisco, Casero: Nuovo 730 sperimentale per 18-20 milioni di cittadini(sole24ore)

SISOFT ed i suoi partner tecnologici consentono di gestire in maniera semplice e automatica il ciclo di creazione, trasmissione e conservazione delle fatture; per chiedere informazioni senza alcun impegno compilare l´apposita richiesta (cliccare qui).

.




invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
informativa privacy
Informativa per il trattamento dei dati personali ai sensi dell´articolo 13 del Codice della privacy (D.Lgs. n. 196/2003)


Gentile utente

la informiamo che i Vs dati personali, raccolti dalla fonte comunicata in calce al testo email o al fax che ha ricevuto, sono stati trattati per l´invio di comunicazioni commerciali a mezzo di posta elettronica o fax. Titolare del trattamento dei dati personali è SISOFT srl., nella persona del suo legale rappresentante Adriano Fredianelli, con sede in Montopoli in val d´Arno (PI), Via Napraia 29 (indirizzo e-mail infoy@sisoft.org ).

SISOFT srl ha adottato una specifica politica per la tutela della privacy, che può essere consultata all´indirizzo internet www.sisoft.org, che prevede le azioni e le misure previste per la tutela degli interessati e per l´esercizio dei diritti previsti dall´articolo 7 del codice della privacy.

La informiamo, altresì, che se desidera che i suoi dati siano rimossi dalla banca dati costituita e gestita da SISOFT srl., può scrivere un messaggio di posta elettronica all´indirizzo info@sisoft.org, indicando specificamente l´indirizzo e-mail (o tutti gli indirizzi facenti capo ad un dominio, nella sua disponibilità), di cui vuole la rimozione. Un messaggio le confermerà l´avvenuta cancellazione.
torna indietro leggi informativa privacy  obbligatorio